venerdì 19 luglio 2013

La tagliata con patate alla paprika..ma senza carne umana (giuro)


In fondo è anche normale.
Insomma.
A qualcuno l'ispirazione in cucina viene guardando Nigella e Gordon ,
ad altri guardando lo chefff Cannavacciuolo,
ma a delle menti malate come me e il mio Verdurofobo viene in altri modi...
L'ultima fonte di ispirazione infatti e un cuoco amatoriale,
non di professione.
E' psicologo, lui.
Forse il nome vi dirà qualcosa,
Dott. Lecter.
Hannibal Lecter.

Esssuvvia, certo non sto dicendo che in famiglia ci siamo dati al cannibalismo,
anche se di tanto in tanto un morso ci può scappare (un assaggino).
Ma da bravi appassionati di horror, thriller e filmacci sanguinolenti,
da estimatori dei film su Lecter con il bravissimo Antony Hopkins,
ci siamo appassionati molto al recente telefilm americano
intitolato appunto "Hannibal".

La serie (veramente godibile e ben fatta) è incentrata sul celebre dottore buongustaio prima della cattura
(all'incirca poco prima di "The red Dragon"),
e tra un cadavere infilzato e una scena del crimine,
non si può non rimanere ammirati davanti alle splendide creazioni culinarie del dottore.
Quello e il pizzico di ironia e di eleganza che li accompagna
hanno spinto il mio carnivoro marito ha pronunciare la fatidica frase
"Lo voglio imparare a fare anche io l'arrosto con la salsina rossa!!"
Magari cambiamo giusto il tipo di carne,
che la carne umana mi sa un po' di indigesto...

Intanto ci limitiamo ad una buona tagliata (magari un po' al sangue..),
piatto celebratissimo nella zona in cui vivo,
molto semplice ma davvero gustossissimo
anche per chi preferisce il pesce come me.


Tagliata di manzo con patate alla paprika
(per 4 persone)


  • 500g di entrecote di manzo (a temperatura ambiente)
  • olio EVO (circa 5-6 cucchiai)
  • rosmarino, maggiorana, timo....le erbette che avete
  • pepe nero abbondante
  • 1 cucchiaino di Brendy
  • sale grosso
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 grosse patate
  • poco olio (di quello usato per la carne)
  • rosmarino  
  • 3 cucchiai di parmigliano grattuggiato
  • paprika (dolce o piccante...dipende dai gusti)
  • sale, pepe nero
Mettere l'olio in un pentolino con le erbette, lo spicchio d'aglio schiacciato, il Brandy e abbondante pepe nero e scaldare per qualche minuto in modo che si aromatizzi bene.  Lasciar raffreddare e versare sulla carne. Lasciare in ammollo per circa 30-50 minuti.

Intanto tagliare le patate a spicchi (o a cubetti...come preferite) e lasciarle bollire in acqua calda per 10 minuti.  Scolarle e lasciarle raffreddare in una ciotola.
Condirle con sale, pepe nero, rosmarino sminuzzato, grana e abbondante paprika. In ultimo aggiungere un cucchiaio dell'olio in cui la carne è immersa.
Disporre le patate su una teglia ricoperta di carta forno distanziandole leggermente (in modo che cuociano bene). Infornare a 190° per 15-20 minuti.

Quando mancano circa 10 minuti scaldare bene una bistecchiera a fuoco alto e cospargerla di sale grosso.
Scolare bene l'entrecote dall'olio e cuocerla per 2-3 minuti per lato (2 se la volete un po' al sangue, 3 se la volete ben cotta) sempre a fuoco alto.

Una volta cotta toglierla dal fuoco e lasciarla riposare per 2 minuti prima di tagliarla a fettine sottili con un coltello affilato.
Servire insieme alle patate o su un letto di rucola e pomodorini con le patate a parte.



2 commenti:

  1. Diciamo che se passavo dalle tue parti e volevo venire a farti visita...ora non ci vengo più!!! Scherzi a parte ho intravisto la serie ma con il mio grande che va a letto sempre tardi mi è impossibile guardarmelo.
    Mega baci

    alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha!!!!
      Beh scherzi a parte merita davvero come telefilm...
      un abbraccio
      sara

      Elimina